Firmato al Ministero passaggio delle Acciaierie da Cevital a Jindal

PIOMBINO – E’ stato firmato al Ministero dello Sviluppo Economico al termine di una lunga e complessa trattativa il passaggio delle acciaierie dal gruppo Cevital al gruppo indiano JSW.

Il ministro Carlo Calenda ed Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, esprimono soddisfazione per la positiva conclusione di una vicenda che metteva a rischio uno dei più importanti poli siderurgici italiani ed il posto di lavoro di 2000 persone.
Entrato nel vivo, a ritmi sostenuti, il confronto sui contenuti dell’Accordo di Programma per Piombino, lo strumento deputato a mettere a punto il progetto di riqualificazione ambientale e di riconversione industriale dell’area di crisi complessa del polo produttivo piombinese.

Il Ministero e la Regione monitoreranno attentamente i prossimi sviluppi ed il rispetto di tutti gli impegni. Questa la comunicazione avvenuta con una nota congiunta da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Toscana.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi