Eisbolè, il cortometraggio che tratta di immigrazione e conflitti

CECINA – Continua la marcia itinerante di Eisbolè, il progetto teatrale di Fa.R.M., Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo ed Associazione 46° Parallelo.

Dopo la conferenza stampa di presentazione presso la sede regionale della CGIL e la successiva presenza durante la giornata per la Pace e i Diritti” organizzata a Firenze in piazza Santo Spirito, le attrici hanno affrontato con il pubblico le sensazioni vissute durante la lavorazione del cortometraggio “Eisbolè, dice che…“, primo passo di un progetto ben più ampio.
Un’occasione per mettere in scena una nuova performance esilarante, per far riflettere con apparente leggerezza sui temi dell’immigrazione e dei conflitti, un marchio di fabbrica accompagnerà certamente Fiamma Negri e Giusi Salis anche nella piéce teatrale che porteranno in giro oltre i confini del granducato grazie alla guida premurosa dei registi Bruno Cortini e Caterina Zaccaria. L’intreccio del corto si dipana con le due protagoniste, persone sempliciotte e superficiali, proiettate in una commedia degli equivoci sull’impatto che “i nostri nuovi vicini di casa” possono avere sulla società contemporanea.
«Raccontare cosa accade nel mondo è fondamentale per ognuno di noi – spiega Raffaele Crocco, direttore di Atlante delle Guerre e dei conflitti nel mondoci permette di capire e decidere. Ci regala libertà, perché il peggior nemico è il silenzio».

Appuntamento dunque a Cecina Mare con la presentazione del corto per giovedì 29 giugno alle 15 in occasione del MIA, il Meeting Internazionale Antirazzista organizzato dall’ARCI nazionale all’interno del Parco I Pini a Cecinella.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi