Un francobollo per ricordare l’assassinio di Peppino Impastato

MAREMMA GROSSETANA – Al giornalista ucciso per il forte impegno contro la mafia, lo scorso 21 marzo è stato dedicato un francobollo da 95 centesimi. L’iniziativa ha riscosso anche il plauso del gruppo delle Agende RossePeppino Impastato“.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto il dettaglio della carta valore postale. Il francobollo per Impastato mostra dunque un ritratto e la scritta “Radio Aut“, l’emittente radiofonica privata con sede a Terrasini da lui fondata nel 1977, affiancati ad una frase dello stesso Peppino: “L’informazione è resistere, resistere è preparare le basi del cambiamento“.
Peppino Impastato, che era candidato per la lista di Democrazia Proletaria alle elezioni della primavera di 40 anni fa, fu ucciso a Cinisi il 9 maggio 1978 e solo dopo diversi anni fu pienamente riconosciuta la matrice mafiosa dell’omicidio attraverso le sentenze di condanna dei responsabili.
«Siamo grati all’iniziativa sostenuta anche dal gruppo filatelico di Poste Italiane – spiega Elio Irudal del gruppo grossetano delle Agende RossePeppino Impastato“– è un piccolo ma significativo gesto dal forte valore simbolico, un modo per far conoscere ai giovani e far riscoprire agli adulti la figura di un uomo coraggioso che, attraverso gli strumenti del giornalismo, ebbe il coraggio di denunciare gli interessi criminali legati alla mafia».

A commento dell’emissione è stato inoltre realizzato il bollettino illustrativo con articoli a firma di Maria Impastato, nipote di Peppino e presidente del’associazione “Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato“.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi