Sangue, donazione collettiva del gruppo sportivo 4° Stormo

GROSSETO – Giornata speciale per il Gruppo Sportivo del 4° Stormo dell’Aeronautica Militare che ha voluto dimostrare con un gesto di profonda solidarietà il proprio impegno in favore della collettività grossetana e non solo.

Attraverso il lavoro di coordinamento portato avanti in collaborazione con la sezione comunale dell’AVIS, il folto gruppo di donatori composto da dodici elementi ha infatti effettuato nella mattinata di giovedì 19 ottobre un primo prelievo di sangue collettivo.
Un prelievo che, grazie ai perfetti sincronismi ed all’esperienza del personale medico ed infermieristico del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, è avvenuto alla presenza dei dirigenti comunali Erminio Ercolani, Vincenzo Martire e Giuseppe Monda dell’AVIS, associazione di appartenenza di tutti i donatori del Gruppo Sportivo in forza al 4° Stormo.
«Siamo felici di essere riusciti ad organizzare questa importante donazione collettiva – ha voluto spiegare Erminio Ercolani, storico presidente sezionale dell’AVISin un periodo di grave carenza di sangue a causa delle emergenze legate alla chikungunya nel Lazio ed al virus West Nile nel livornese, grazie a gesti come quello odierno possiamo far fronte alla continua necessità di sangue, vero salvavita per tantissime persone».
Di ugual parere anche Fabio Santilli, la persona che nel Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare ha avuto l’onere e la primogenitura della scelta di portare l’energia dirompente del gruppo anche al di fuori del consueto ambito sportivo. «Questa giornata ci riempie di orgoglio – ha spiegato Santilli abbiamo avuto la possibilità di poter dimostrare la normalità di unire il gesto della donazione alla consueta attività lavorativa e sportiva. Oggi rinnoviamo l’invito a donare il sangue, un gesto semplice ma di grande importanza».

Come ricordato infine dalla dottoressa Giuliana Bargagli, direttore di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale presso l‘ospedale Misericordia di Grosseto, l’auspicio è che si possa innescare una sorta di competizione virtuosa in grado di coinvolgere esponenzialmente tutte le forze armate di stanza nel capoluogo maremmano. «Come sempre siamo grati all’aeronautica militare ed all’esercito per il loro impegno in favore del prossimo, anche perché è utile ricordare che chi dona il sangue dona la vita. La scelta di programmare presso il nostro centro queste donazioni di carattere collettivo, grazie agli sforzi dell’AVIS, ci rende ancor più motivati a lavorare in sinergia con tutti per organizzare altre giornate dedicate alla raccolta di sangue».



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi