Incontro pubblico con i candidati al Parlamento nella sede di CNA

GROSSETO – I candidati al collegio uninominale per la Camera e il Senato a confronto con la stampa locale. Lunedì 26 e martedì 27 febbraio la CNA ospita due momenti di dibattito promossi da Tv9.

Alle 16,30, infatti, nella sala conferenze di via Birmania 96, i giornalisti delle testate grossetane, coordinati da Enrico Pizzi, intervisteranno gli aspiranti parlamentari. Un’occasione per confrontarsi su temi di interesse per il territorio, come l’autostrada Tirrenica e le infrastrutture immateriali, lo sviluppo economico e le opportunità di lavoro per le tante imprese che CNA rappresenta e attrazione degli investimenti. Tra gli argomenti trattati, anche quelli di carattere generale, che CNA nazionale, proprio poche settimane fa, ha illustrato in un documento per chiedere ai candidati alle politiche di impegnarsi per il rilancio dell’economia e il sostegno alle piccole e medie imprese. Dal fisco alla semplificazione amministrativa, dall’importanza della formazione al sostegno all’innovazione tecnologica, passando per il credito e il codice degli appalti, CNA ha messo in evidenza alcuni aspetti fondamentali per gli artigiani, che rappresentano il 99 per cento dell’imprenditoria italiana. «Un settore su cui la pressione fiscale grava per oltre il 61 per cento – spiegano dall’associazione di categoria – che sostiene costi pari a 22 miliardi di euro all’anno per la burocrazia, che ha subito una diminuzione del credito, negli ultimi anni, del 20 per cento. CNA chiede al Parlamento un impegno concreto per la riduzione della pressione fiscale e l’applicazione di tariffe eque e proporzionate, la semplificazione amministrativa, grazie anche allo sviluppo dell’informatizzazione, un sostegno alle politiche di innovazione, aumentando le tipologie di finanziamento e sgravi fiscali già in essere».

Dalla CNA giunge inoltre la chiosa per una maggiore trasparenza nei mercati pubblici, in cui “il codice degli appalti non ha prodotto i risultati sperati ma ha messo in difficoltà tante piccole e medie imprese, una riforma del lavoro che permetta di stare al passo con i cambiamenti del mercato, adeguando orari, mansioni, figure professionali e che tuteli i lavoratori autonomi“.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi