Cuoiopelli-Grosseto 2-0, si arresta il sogno serie D per il Grifone

GROSSETO – Si decide tutto nel finale di partita, con i biancorossi di Santa Croce sull’Arno che riescono ad agguantare la sfida play-off nazionale contro la Torres Sassari.

Sogno sfumato invece per la compagine biancorossa di Maremma che a Colle Val d’Elsa piomba nello sconforto per aver perso allo scadere l’ultimo treno per la promozione in Serie D contro una squadra caparbia in grado di ammansire quella che ad inizio campionato era considerata la corazzata predestinata al grande salto.
Nonostante il grande supporto del pubblico, arrivato numeroso nel tentativo di sospingere l’undici maremmano, il Grosseto non riesce a concretizzare le diverse occasioni della prima frazione di gioco, rischiando persino di chiudere in svantaggio il primo tempo sul tentativo di Morelli su calcio di punizione disinnescato da Nunziatini. La seconda frazione, con l’ingresso sul terreno di gioco di Molinari e Degl’Innocenti, sembra essere favorevole al gioco dei maremmani. Il crescendo della squadra di mister Danesi tuttavia si arresta troppo presto e non oltre ad alcune valide giocate di Boccardi e tiri in porta telefonati dalla trequarti di campo, con un finale di gara dalle dinamiche inspiegabili per una squadra che ad inizio di stagione godeva dei favori del pronostico in chiave promozione.
A tre minuti dal novantesimo arriva così la svolta positiva per la formazione pisana. Calcio di punizione assegnato per un intervento falloso di Ciolli su Pirone e successiva trasformazione di Bencini che porta avanti i biancorossi del tecnico Cipolli. Niente da fare nei quattro minuti di recupero decretati dal direttore di gara Erminio Cerbasi della sezione di Arezzo, con il Grosseto che addirittura finisce per subire il definitivo colpo del ko ad opera di Rossi che deposita sotto la traversa il pallone che qualifica agli spareggi interregionali la Cuoiopelli contro la Torres Sassari.

Domenica amara per i maremmani, con la squadra della famiglia Ceri che chiude l’annata 2017/2018 con la doppia delusione di coppa e campionato pagando, forse fin troppo a caro prezzo, il calo più psicologico che fisico dell’ultimo scorcio di stagione.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi