Centro sportivo polifunzionale a Roselle, approvato il progetto

GROSSETO – Laddove non riuscì l’ex patron Piero Camilli in Serie B, la famiglia Ceri conquista invece il sogno chiamato “Centro Polisportivo Grossetello” attraverso la stretta collaborazione avviata con la giunta guidata da Vivarelli Colonna.

E’ stato infatti approvato il progetto di riqualificazione del campo di calcio che rivoluzionerà la frazione Roselle e che sarà affidato all’Asd Unione Sportiva Grosseto 1912. Un centro multifunzionale all’avanguardia che unirà diverse anime dello sport, con due campi da calcio (di cui uno con manto erboso artificiale di ultima generazione omologato per la terza categoria), gradinate che potranno accogliere fino a 300 persone, nuovi spogliatoi per gli atleti e un campo coperto polivalente.
Di supporto alla gestione dei campi sportivi, poi, un edificio direzionale in cui saranno realizzati un bar/pizzeria, un centro per la medicina dello sport e della riabilitazione, una piscina con vasca per i trattamenti di idrokinesiterapia e gli uffici per la dirigenza della società. Una struttura concepita per il futuro, interamente alimentata da pannelli fotovoltaici e solare termico. Un polo sportivo all’avanguardia che potrà certamente fare di Roselle un centro attrattivo per un’area ben più ampia rispetto ai confini della frazione.
Il progetto prevede un investimento di quasi 3 milioni, interamente finanziato dalla società. «Il bando periferie ci ha permesso di rivoluzionare il territorio – commenta il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonnae questo è il risultato: un piano articolato e ambizioso che mette a sistema una serie di interventi di riqualificazione ed è dimostrazione della nostra visione urbanistica. Abbiamo pensato in grande e ridisegneremo una frazione donandogli nuova vita: Grossetello è solo una parte, seppur importante, di questo enorme progetto su Roselle».
Grossetello sarà dato in concessione alla società sportiva per 35 anni a partire dalla conclusione dei lavori, prevista per la fine di marzo 2019.

«Quello che nascerà – dichiara Fabrizio Rossi, assessore all’urbanistica ed allo sport – è un progetto che è stato chiuso a lungo in un cassetto e che ha richiesto l’adeguamento dello strumento urbanistico comunale, operazione senza la quale non sarebbe stata possibile la realizzazione del futuro impianto. Un sogno che si avvera: il nostro territorio potrà vantare una struttura che potrà essere un punto di riferimento per tutto il centro Italia. Grazie a questo impianto potremo continuare a valorizzare i talenti del nostro territorio, diffondere la pratica dello sport tra i più giovani. I grossetani potranno essere orgogliosi di un impianto che catapulterà Grosseto nel futuro».



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi