Lite degenera in una scena da far west. Un morto e due feriti gravi

FOLLONICA – A scatenare il dramma tra le vie cittadine potrebbe essere stato un litigio per una infiltrazione d’acqua. La vittima un noto albergatore, colpite anche altre due persone ricoverate in condizioni critiche a Siena.

A passare dalle parole ai fatti, intorno alle ore 14, sarebbe stato il titolare di una gastronomia in via Matteotti che ha ucciso Salvatore De Simone e ferito gravemente il fratello Massimiliano ed una passante, una farmacista della zona, colpita da alcuni proiettili destinati ai De Simone.
Dopo la sparatoria ai danni dei titolari dell’Hotel Stella, attività alberghiera a poca distanza dal lungomare, l’omicida si è dato alla fuga ed ha stato raggiunto circa un un’ora dai carabinieri di Grosseto grazie alla segnalazione della polizia municipale del capoluogo, pervenuta tramite il riconoscimento automatico del targa system attivo ai varchi d’ingresso della città maremmana.
Il fuggitivo è in stato di fermo in attesa della convalida dell’arresto da parte dell’autorità giudiziaria della procura di Grosseto.

Andrea Benini, sindaco di Follonica, visibilmente turbato per i fatti accaduti, ha immediatamente convocato per il pomeriggio di sabato 14 aprile una manifestazione pubblica invitando tutti i suoi concittadini ad essere presenti alle ore 18 nella centrale piazza Sivieri con una sola parola d’ordine, ovvero ritornare ad essere una comunità compatta: «per ribellarci, tutti insieme, e dimostrare che la città appartiene alle associazioni ed alla cultura e non la città della criminalità e della illegalità che vogliamo invece che spariscano anche attraverso la disponibilità della prefettura e della questura con delle misure importanti».



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi