E78, con la galleria completate le opere previste dal maxi lotto

MAREMMA GROSSETANA – Avviate nel pomeriggio odierno da ANAS le operazioni per l’apertura al traffico della galleria “Casal di Pari“.

La galleria è stata realizzata nell’ambito dei lavori di ammodernamento e ampliamento a quattro corsie della strada statale 223di Paganico” (E78 Grosseto-Siena), attualmente in corso tra Civitella Paganico (GR) e Monticiano (SI). La messa in esercizio del tunnel consentirà l’apertura in configurazione provvisoria di un tratto lungo complessivamente 2,5 km che si aggiunge a quelli già aperti. Lo spostamento dei flussi di traffico richiede infatti fasi graduali che si concluderanno nella giornata di domani.
«Con l’apertura della galleria Casal di Pari – ha affermato Gianni Vittorio Armani, amministratore delegato di Anas tutte le opere previste dal “maxi lotto” lungo i 12 km dell’asta principale sono ultimate e transitabili. L’impegno di Anas prosegue per il completamento dei lavori e per la realizzazione dei due lotti rimasti, ormai di prossimo avvio».
Il tratto in apertura è lungo complessivamente 2,5 km e comprende il tunnel, lungo 1,7 km, realizzato su due fronti di scavo, con turni di 24 ore su 24. Gli impianti tecnologici sono stati realizzati con standard di ultima generazione e comprendono, oltre l’illuminazione con tecnologia LED, gli impianti antincendio, SOS, videosorveglianza e segnaletica luminosa. La circolazione sarà provvisoriamente regolata a doppio senso di marcia per consentire il completamento dei bypass in fase di costruzione. Anas sta realizzando la progettazione dei lavori di ammodernamento del vecchio tunnel adiacente, che saranno successivamente appaltati ed eseguiti.
I lavori proseguono inoltre per lo smontaggio del vecchio viadotto “Farma“, sostituito dal nuovo, a quattro corsie, aperto al traffico lo scorso agosto 2017. La demolizione è eseguita esclusivamente in modo meccanico, senza l’utilizzo di esplosivo, al fine di salvaguardare l’ambiente circostante, che ospita siti di interesse archeologico e naturalistico. Entro l’anno è previsto anche il completamento dello svincolo di Pari, i cui tempi sono stati condizionati dalla necessità di conferire in discarica le terre di scavo. Il problema è in via di risoluzione grazie alla collaborazione con il comune di Civitella Paganico e la Regione Toscana.

Il cantiere del maxilotto, per un investimento complessivo di 255 milioni di euro, riguarda un tratto di 12 chilometri nei comuni Civitella Paganico, in provincia di Grosseto, e Monticiano, in provincia di Siena, e comprende realizzazione di 4 svincoli (Lampugnano, Casal di Pari, Pari e Iesa); 11 viadotti di cui 3 esistenti sul vecchio tracciato che sono stati di fatto demoliti e ricostruiti e 8 viadotti realizzati ex novo; 3 gallerie naturali per 2,5 km complessivi e 7 gallerie artificiali.



Un modo nuovo di comunicare con i turisti, i cittadini, le imprese e gli enti locali, rendendoli partecipi della vita sociale, politica e amministrativa, informandoli sulle attività e sui servizi offerti dalla Maremma e dagli importanti borghi quali Capalbio, Cecina, Civitavecchia, Follonica, Gavorrano, Grosseto, Massa Marittima, Orbetello, Piombino, Santa Marinella, Siena, Tarquinia.



Utilizzando questo sito si accetta l'utilizzo dei cookie da parte de "Il Maremma" (maggiori informazioni)

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi